Il bloc-notes dello scrittore

Mi ricordo…
Quando cominciai a scrivere avevo dodici, forse tredici anni.
Allora era molto più facile. Le idee venivano fuori dalla mia testa come palle di cannone; rapide, potenti, distruttive.
Il tempo mi sta lentamente corrodendo. Sebbene forse negli ultimi racconti lo stile è più maturo, le idee devono annaspare per venire fuori, e tirare fuori gli artigli per rimanere aggrappate.
Mi ricordo l’entusiasmo che provavo un tempo, a ogni episodio pubblicato, e la febbrile attesa di sapere cosa ne avrebbero pensato i miei lettori. Adesso ogni episodio lo pubblico con quella punta di tristezza, al pensiero inevitabile che certamente non susciterò stupore, o curiosità, o qualsiasi altra emozione ad altrettante persone.
E di certo questo è un po’ colpa mia. Mi sono lasciato andare, il blog non è più al primo posto come una volta, e anche il tempo che ho a disposizione è molto meno, ma mi voglio consolare pensando che è anche colpa dei tempi, che sono cambiati.
Ad ogni modo, io e Chicco, mio prezioso alleato nel tentativo di non spegnere la mia scintilla creativa, stiamo lavorando per voi.
Abbiate soltanto un pochino di pazienza.

Was it a dark and stormy night?

Annunci

One Comment to “Il bloc-notes dello scrittore”

  1. Non sei tu, sono i lettori che stanno diventando pigri… pensa che ne conosco una che sta saltando tutti gli eposodi ma non perchè siano noiosi, dato che non ha letto nanche gli incipit!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...