Anni e laghi

Miei romantici e vacanzieri lettori, è venuto infine il momento di raccontarvi della gita che io e Chicco ci siamo concessi in onore del nostro terzo anniversario.
I più scaltri di voi avranno intuito che il posto fosse sul Lago di Garda. Per la precisione abbiamo risieduto in un bungalow vista lago in un camping a quattro stelle densamente abitato da tedeschi.
Benché il camping si proclamasse direttamente sul lago, per arrivare a scoprire una meravigliosa alcova, rifugio di pescatori, con tanto di scaffalatura montata su di un fico e una piccola fonte costruita pietra su pietra, abbiamo dovuto scarpinare per una quantità indicibile di chilometri, ma la camminata ci è valsa la vista di un simpatico porticciolo con tanto di anatre e cigni, persino quella di un pavone e il ritrovamento fortuito di un papavero, che è purtroppo appassito e rinsecchito.
La sera è cominciata con uno squisito barbecue, il cui verde peraltro sarà perfettamente in tinta con la nostra tenda. Barbecue a cui è seguito l’ormai rituale e irrinunciabile narghilè, accompagnato da fuochi d’artificio, e dalla musica, che non ci sarebbe stato senza un geniale stratagemma di Chicco, a cui dedicherò un post più avanti, e in quello stesso post parlerò anche del meraviglioso regalo che mi ha fatto Chicco, che si merita uno spazio a parte. Vi anticipo solo che mi è scesa qualche lacrimuccia.
Per quanto riguarda il mio regalo, ho organizzato una specie di caccia al tesoro, consistente in rebus che ho nascosto sotto i vestiti, attaccati alla pelle con lo scotch. Ogni volta che ne risolveva uno, si apriva la strada per trovare il successivo.
Anche quest’anno abbiamo sfortunatamente beccato la pioggia, ma credo che sia stata comunque una serata meravigliosa.
Ma non finisce qui. Il giorno dopo, armati di macchine fotografiche e bottiglie d’acqua, siamo partiti alla volta del parco Natura Viva, dove ho guidato a distanza ravvicinata da gnu, zebre, giraffe e facoceri. E anche iene, leoni e ghepardi, anche se non si sono fatti vedere. Abbiamo inseguito con lo sguardo scimmiette birichine, maestosi quanto pigri leoni, gigantesche tigri, simpatici fenicotteri, tenerissimi orsetti, sinuosi serpenti, arzille caprette e altre meraviglie della natura.
Siamo tornati a casa stanchi morti, ma felici.

Lovers' night

Annunci

3 commenti to “Anni e laghi”

  1. Ho un’avversione verso il romanticismo in questo periodo, che sarei potuta capitarvi durante la cena come una belva feroce, spegnere tutte quelle romantiche candele e impedirvi di riaccenderle a costo di mangiarmi la cera.
    A tal proposito ti consiglio di evitare quel lago durante agosto, quando effettivamente vi stazionerò.

  2. vorrei proprio vederlo quel parco.
    Mi sento sminuita: anch’io so farti scendere le lacrimucce quando ti stritolo con i miei capelli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...