Anelli e dormiglioni

Miei anarchici e xenofili lettori, bentornati su questi schermi.
State ancora mandando giù gli ultimi bocconi delle feste? Divorando i resti esanimi dei pandori?
Per quanto riguarda me, il mio glorioso presepe rimarrà ben stabile nel camino almeno fino a febbraio.
Eccovi una panoramica di quelle che sono state le mie feste.
Alla vigilia, oltre ad aver lavorato, nonna e madre, di comune accordo, hanno deciso di mangiare al ristorante, per evitare i famosi sperimentalismi culinari di mio zio. E prima abbuffata. E il giorno dopo seconda abbuffata.
I regali notevoli sono stati il megagalattico silos per cereali, e l’ancor più megagalattico trivial Casinò, entrambi regali di Chicco. Il quale, il giorno 29, ha festeggiato il suo compleanno. Il tema della serata era “8760 e una notte”, da cui potete facilmente calcolare l’età del festeggiato. Principe della serata il narghilè, accompagnato dai conturbanti Teletubbies e assoli di chitarra.
A Capodanno la meta mia e di Chicco è stata nuovamente Urbino, che dopo l’escursione di Ottobre ci era piaciuta molto. Siamo tornati al nostro amato Bed and Breakfast, anche se ci ha messo in una stanza diversa. Sotto il piumone ci siamo cuccati Whoopi Goldberg e Mamma ho perso l’aereo. Il 31 e l’1 invece ci siamo infilati furtivi nel palazzo ducale a guardare due quadri di Caravaggio, abbiamo esplorato le vie della città in cerca di presepi, trovandone di bellissimi, abbiamo cenato nell’osteria che è rimasta nel nostro cuore dall’ultima volta, e abbiamo brindato con dell’ottimo the nel locale dalle pareti rosa, anche se noi eravamo dove c’erano le pareti rustiche. Al ritorno, non soddisfatti da cotanta cultura, ci siamo fermati anche a Gradara, dove abbiamo visitato la rocca testimone della lussuria di Paolo e Francesca, fatto foto naturalistiche e archeologiche, scoperto che la cintura di castità esisteva anche per gli uomini e constatato che la passeggiata romantica sarebbe più romantica se non avesse la vista del parcheggio.
Per quanto riguarda gli anelli di cui nel titolo, mi riferivo al Signore degli anelli, del quale l’altro giorno abbiamo rivisto il primo film, che non stanca mai. E mi riferisco anche a qualcos’altro, che per amor di privacy, tuttavia, non vi dirò. Provate a indovinare!

A sober toast

Annunci

5 commenti to “Anelli e dormiglioni”

  1. Son felice che anche tu sia un accolito di Dio Pentola che ogni dicembre-gennaio risorge grazie alle nostre preghiere. Mangia, ragazzo mio, mangia sempre…
    In merito a The Lord of the Rings ho una mezza intenzione di comprare il gioco per PS3Move e mi auguro che anche tu ti stessi riferendo a ciò.

  2. ero già al corrente di quasi tutto, ma i teletubbies mi mancavano XD mi è venuta voglia di rivedere il signore degli anelli…nel dubbio andrò a mangiare.

  3. forse ti ha regalato uno?

  4. Siiii… Mi ha regalato l’anello di fidanzamento di Harry Potter!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...