Psicologia

“Dimmi, come ti senti? Parla pure liberamente con me. Fingi di parlare a te stesso.”
Le sue parole erano calde e tranquillizzanti, così mi feci scivolare ancora più comodamente sulla poltrona, concentrando la mia attenzione su una ragnatela che svolazzava lieve in un angolo del soffitto.
“Penso che sia tutto quanto stupido. Mi alzo tutte le mattine, e ho la sensazione che se me ne restassi a dormire il mondo sarebbe lo stesso. Forse lei non può capire, lei ha un lavoro importante, aiuta tante persone schizzate come me. Ma è così che mi sento.”
Il mio discorso mi parve piuttosto convincente. Un discorso che al dottore poteva piacere. Non potei vedere la sua espressione però, non avevo il coraggio di abbassare lo sguardo.
Ci fu qualche istante di terribile silenzio, poi sentii un fruscio. Mi decisi a guardare e vidi il dottore che si asciugava furtivamente gli occhi con un fazzoletto, sollevando di qualche centimentro gli occhiali.
Allora mi arrabbiai. “Non mi sei molto utile così!”
Il dottore che esisteva solo nella mia testa mi guardò e mi disse:” Lo so. Smettila di raccontare frottole a te stesso, e vai da un vero psicologo.”
Può sembrare assurdo, ma ci rimasi male.

Analyse this

Annunci

6 commenti to “Psicologia”

  1. è come il paradosso del barbiere. Chi psicanalizza lo psicologo?

  2. L’idea è carina, ma non mi convince per nulla come l’hai buttata giù…non so, non mi sembra scritta bene…andava descritta meglio e resa più chiara…almeno secondo me, ovvio!

  3. No no, ma io infatti non ho detto questo e non l’ho nemmeno pensato! 🙂

  4. Ti sconvolgi se ti dico che mi è capitato mentre tornavo a casa da solo in auto?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...